Nuovo schema di riduzione tasse per l’EPO  

L’Ufficio Europeo dei Brevetti (EPO) ha annunciato la consueta revisione delle tasse ufficiali che entrerà in vigore il 1° aprile 2024.

La revisione prevede l’aumento di alcune tasse ufficiali e una scontistica destinata a favorire e sostenere particolari categorie di titolari, indipendentemente dalla loro nazionalità.

Qui di seguito le principali novità:

Entità della Scontistica30% delle tasse ufficiali coinvolte.

A chi si applicherà: microimprese, persone fisiche, organizzazioni senza scopo di lucro, università ed enti pubblici di ricerca che abbiano presentato meno di 5 domande nei 5 anni precedenti. In caso di titolarità multipla, la scontistica sarà applicabile solo se tutti i titolari soddisfano questo criterio.

A cosa si applicheràsia alle domande di brevetto europee dirette che alle fasi europee delle domande PCT e riguarderà le tasse ufficiali dovute nelle principali fasi della procedura di concessione dei brevetti, in particolare le tasse di deposito, di designazione, di ricerca (anche supplementare), di esame, di concessione e le annualità.

Questa scontistica sarà cumulabile con quella già in vigore (pari al 30% delle tasse di deposito e di esame) per le PMI, le persone fisiche, le organizzazioni no profit, le università e gli enti pubblici di ricerca che presentino la domanda di brevetto in una lingua di uno stato contraente della convenzione sul brevetto europeo che non sia una lingua ufficiale dell’EPO e con il rimborso forfettario di 500 euro dei costi di traduzione sostenuti per la richiesta dell’effetto unitario.

Ultime Notizie

10 mesi di UPC

8 Aprile 2024 | Approfondimenti, UP & UPC

Dopo diversi anni di preparazione, l’UPC è stato avviato il 1° giugno 2023. Dieci mesi dopo, sono stati depositati p [...]