Attenzione a richieste di pagamento ingannevoli con intestazione UIBM

Il Ministero dello Sviluppo economico, a cui fa capo l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), l’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale e Camera di Commercio fanno sapere che in questi giorni è in atto una truffa ai danni di consulenti, soggetti e aziende titolari di marchi.
In particolare, una o più agenzie non autorizzate inviano false richieste di pagamento utilizzando i riferimenti, la carta intestata e, persino, la firma falsificata di un funzionario UIBM.
Queste missive contengono, oltre ai solleciti, fatture recanti il codice IBAN appartenente a un conto corrente polacco.
L’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi ha già provveduto a presentare denuncia all’Autorità giudiziaria a tutela propria e delle persone innocenti coinvolte.
Nel caso in cui un utente ricevesse una comunicazione di questo genere, il consiglio è di contattare immediatamente lo Studio o il consulente di riferimento e, ovviamente, di non dare corso ad alcuna richiesta.

A questo proposito, la Linea Diretta Anticontraffazione dell’UIBM raccoglie segnalazioni e copie della documentazione fraudolenta all’indirizzo email anticontraffazione@mise.gov.it

Di seguito il link alla notizia sul sito UIBM:
https://www.mise.gov.it/index.php/it/per-i-media/notizie/it/198-notizie-stampa/2040575-mise-attenzione-alle-fatture-ingannevoli-per-registrazione-marchi

Ultime Notizie

Premio Innovazione AISOM 2024

27 Maggio 2024 | Eventi

Giovedì 30 maggio a Milano, a partire dalle ore 17.25 presso l’Aula Magna Azimut, avremo il piacere di presenziare al [...]