Marchi collettivi e di certificazione: al via le domande per la loro promozione all’estero dal 15 dicembre

Il Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, sostiene l’iniziativa per la promozione all’estero di marchi collettivi e di certificazione volontari italiani con una dotazione complessiva di risorse pari a 850.130,00 euro.

A partire dalle ore 9.00 del prossimo 15 dicembre e fino alle 24.00 del 29 gennaio 2021 sarà possibile presentare al soggetto gestore Unioncamere le domande per beneficiare delle agevolazioni previste nel cosiddetto “decreto crescita”.

A poter usufruire della misura saranno le associazioni rappresentative delle categorie produttive che, dopo la data di pubblicazione del decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 15 gennaio 2020, abbiano depositato una domanda di registrazione di marchio collettivo o di certificazione o una domanda di conversione del marchio collettivo precedentemente registrato.

Sono finanziabili, secondo quanto disposto, le seguenti attività:

  • partecipazione a fiere e saloni internazionali;
  • eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali;
  • incontri bilaterali con associazioni estere;
  • seminari in Italia con operatori esteri e all’estero;
  • azioni di comunicazione sul mercato estero, anche attraverso GDO e canali on-line.

Nello specifico, l’agevolazione è finalizzata all’acquisizione di servizi, variamente distribuiti a seconda dell’iniziativa, relativi a:

  • quote di partecipazione, affitto e allestimento di stand presso fiere e saloni internazionali in Italia e all’estero;
  • affitto e allestimento di spazi espositivi temporanei;
  • interpretariato, traduzione, noleggio di attrezzature e strumentazioni;
  • brochure, cataloghi, materiale informativo, spot televisivi/radiofonici, pubblicità su siti web o su riviste internazionali inerenti al marchio;
  • spese per azioni dimostrative delle produzioni delle associazioni, realizzate in occasione delle iniziative previste nel progetto.

La misura prevede un contributo pari al 70% delle spese ammissibili e, in ogni caso, non superiore a 70.000,00 euro. Sono considerate ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici esterni riferite a titoli di spesa emessi a far data dal 13 marzo 2020.
Il progetto deve essere concluso entro 10 mesi dalla notifica di concessione dell’agevolazione.

Ulteriori informazioni e modulistica necessaria sono disponibili sul sito https://www.marchicollettivi.it/.

Studio Torta e il suo staff sono, come sempre, a disposizione per rispondere a domande, richieste di chiarimento e approfondimento all’indirizzo info@studiotorta.it.

Ultime Notizie

Premio Innovazione AISOM 2024

27 Maggio 2024 | Eventi

Giovedì 30 maggio a Milano, a partire dalle ore 17.25 presso l’Aula Magna Azimut, avremo il piacere di presenziare al [...]