Nuove agevolazioni BREVETTI+, MARCHI+ e DISEGNI+

Sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale le date di apertura dei nuovi bandi relativi alle misure agevolative Brevetti+, Disegni+ e Marchi+ destinate alle PMI e MPMI con sede legale in Italia. News UIBM.

BREVETTI+

Da martedì 28 settembre 2021 sarà possibile presentare le nuove domande per accedere alle agevolazioni rivolte alle imprese per la valorizzazione economica dei brevetti (bando Brevetti+).

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il decreto direttoriale del 13 luglio scorso, ha infatti rifinanziato il programma relativo al suddetto bando con una dotazione finanziaria di 23 milioni di euro.

I soggetti beneficiari di tale intervento sono le PMI, anche di nuova costituzione, aventi sede legale in Italia e che abbiano almeno uno dei seguenti requisiti:

  • essere titolari o licenziatari di brevetti concessi dopo il 1° gennaio 2017;
  • essere titolari o licenziatari di domande di brevetto nazionali depositate dopo il 1° gennaio 2017 con rapporto di ricerca con esito non negativo;
  • essere titolari o licenziatari di domande internazionali di brevetto o domande di brevetto europeo depositate dopo il 1° gennaio 2017 con rapporto di ricerca con esito non negativo e che rivendichino la priorità di una precedente domanda di brevetto nazionale.

Per rapporto di ricerca con esito non negativo si intende un rapporto di ricerca che evidenzi, per almeno una rivendicazione, la presenza di almeno due requisiti di validità tra novità, livello inventivo e applicabilità industriale.

Tra le spese ammissibili:

  • predisposizione degli accordi di segretezza;
  • predisposizione degli accordi di concessione in licenza del brevetto;
  • contratti di collaborazione tra PMI e istituti di ricerca/università;
  • strategia di valorizzazione del brevetto.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 28 settembre 2021 attraverso il sito Invitalia e fino a esaurimento delle risorse disponibili.

La notizia sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

DISEGNI+

Da martedì 12 ottobre 2021 sarà possibile presentare le nuove domande per accedere alle agevolazioni rivolte alle imprese per la valorizzazione di disegni e modelli (bando Disegni+).

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il decreto direttoriale del 13 luglio scorso, ha infatti rifinanziato il programma di agevolazioni per la valorizzazione e l’impiego economico di modelli e disegni industriali sui mercati nazionale e internazionale con una dotazione finanziaria di 12 milioni di euro.

I soggetti beneficiari di tale intervento sono le MPMI aventi sede legale in Italia che siano titolari del disegno/modello oggetto del progetto di valorizzazione.

Il disegno/modello deve essere registrato presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) o l’Ufficio dell’Unione europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) o l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI). In tale ultimo caso tra i Paesi designati deve esserci l’Italia.

Il disegno/modello deve essere registrato a decorrere dal 1° gennaio 2019 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione ed essere in corso di validità.

Il disegno/modello, come sopra definito, può essere oggetto di una sola domanda di partecipazione e non deve essere già stato agevolato dai bandi Disegni+2, Disegni+3 e Disegni+4.

Può essere agevolata soltanto una domanda per impresa.

Tipologia delle spese ammissibili

Sono riconosciute ammissibili le spese per l’acquisizione dei servizi specialistici esterni sostenute successivamente alla data di registrazione del disegno/modello e, in ogni caso, non antecedenti alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del comunicato relativo al bando.

Il progetto deve prevedere l’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la sua messa in produzione e/o per la sua offerta sul mercato.

Si ricordano, tra le spese ammissibili:

  • consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello;
  • consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione (azioni legali relative a casi concreti).

Il form on-line per la presentazione delle nuove domande sarà disponibile sul sito: www.disegnipiu2021.it a partire dalle ore 9.30 del 12 ottobre 2021 e fino a esaurimento delle risorse disponibili.

La notizia sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.  

MARCHI+

Da martedì 19 ottobre 2021 sarà possibile presentare le domande di agevolazione tramite la procedura informatica e secondo le modalità indicate al sito: www.marchipiu2021.it/ fino a esaurimento delle risorse disponibili. I soggetti beneficiari di tale intervento sono le MPMI con sede legale in Italia.

Possono essere chieste agevolazioni per le spese ammissibili sostenute con riferimento a marchi dell’Unione europea e marchi internazionali, le cui domande siano state presentate a decorrere dal 1° giugno 2018. In particolare, il bando prevede due tipi di agevolazioni:

  • MISURA A: tasse e spese specialistiche relative a marchi dell’Unione europea (registrati direttamente presso EUIPO) nella misura rispettivamente del 50% e dell’80%;
  • MISURA B: tasse e spese specialistiche relative a marchi internazionali, incluse le estensioni territoriali posteriori di marchi internazionali già concessi, nella misura dell’80% (90% per USA o CINA).

Sono escluse dal rimborso tutte le spese relative ai rinnovi di registrazioni preesistenti.

La principale differenza rispetto alle precedenti edizioni è che, per richiedere le agevolazioni, occorre che i marchi dell’Unione europea siano già registrati alla data di presentazione della domanda di agevolazione. Nelle precedenti edizioni del bando, invece, era richiesta la sola pubblicazione della domanda.

Per i marchi internazionali, come nei precedenti bandi, occorre avere depositato la domanda di registrazione presso OMPI, o la domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI, e avere ottenuto la pubblicazione della domanda sul registro internazionale dell’OMPI in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione al bando.

Anche in questa edizione del bando può essere chiesto il rimborso delle seguenti spese:

  1. progettazione della rappresentazione del marchio;
  2. assistenza per la compilazione della domanda di marchio dell’Unione europea presso EUIPO (per la MISURA A) o di un marchio internazionale presso OMPI (per la MISURA B);
  3. ricerche di anteriorità: attività di verifica dell’eventuale esistenza di marchi identici e/o di marchi simili;
  4. assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni seguenti al deposito della domanda di registrazione;
  5. tasse di deposito per i marchi dell’Unione europea presso EUIPO (per la MISURA A) e tasse di deposito per i marchi internazionali presentati all’OMPI (per la MISURA B), sia che siano stati presentati attraverso l’UIBM oppure l’EUIPO.

Il bando prevede degli importi massimi per ogni singola attività.

Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, sia per la MISURA A (importo massimo complessivo per marchio di € 6.000,00) sia per la MISURA B (importo massimo complessivo per marchio di € 8.000,00) fino al raggiungimento del valore complessivo di € 20.000,00.

Tutte le spese devono fare riferimento a fatture emesse e a pagamenti effettuati a partire dal 1° giugno 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione.

La notizia sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Ultime Notizie

10 mesi di UPC

8 Aprile 2024 | Approfondimenti, UP & UPC

Dopo diversi anni di preparazione, l’UPC è stato avviato il 1° giugno 2023. Dieci mesi dopo, sono stati depositati p [...]