I certificati complementari di protezione, disponibili per tutti i paesi dell’Unione Europea, consentono di prolungare la protezione brevettuale recuperando gli anni necessari ad ottenere l’autorizzazione per l’immissione in commercio di un farmaco. Anche in questo ambito, abbiamo maturato una consolidata esperienza nel deposito dei certificati e nel relativo contenzioso.